Venditori: gestire il reso Amazon in 4 mosse

Venditori: gestire il reso Amazon in 4 mosse

Venditori: gestire il reso Amazon in 4 mosse

Talvolta può capitare che un acquirente decida di restituire un prodotto al venditore.
Se ha effettuato l’acquisto tramite Amazon, può fare questa operazione utilizzando il tasto dedicato che troverà nel suo account cliente.
.
La richiesta di reso darà avvio ad una serie di procedure (descritte in seguito dal documento ufficiale Amazon).
.
La lettura del documento si sintetizza in 4 semplici mosse:

  1. Contattare il cliente per verificare se sussistano le condizioni per fornirgli supporto senza effettuare il reso (il prodotto non funziona? non soddisfa le aspettative? è di difficile comprensione?)
  2. Nel caso il cliente legittimamente voglia avvalersi del diritto di recesso, allora occorre autorizzare il reso da Sellercentral;
  3. Attendere che la merce ritorni presso il magazzino del venditore e verificare che sia in condizione di essere rivenduta (o comunque non abbia danni imputabili all’acquirente);
  4. Concedere il reso tramite Sellercentral.

.
PS alla fine del documento troverai un mio consiglio sull’argomento. Buona lettura!
.
Ecco il documento ufficiale:

 

Elaborare le richieste di reso

Quando ricevi una richiesta di reso, hai diverse funzionalità a tua disposizione nella pagina Gestisci i resi che ti consentono di fare quanto segue.

Autorizzare la richiesta di reso

Verifica la richiesta e autorizza l’acquirente a restituire l’articolo. Per verificare più richieste di reso contemporaneamente, puoi selezionarle e quindi scegliere “Autorizza tutti i resi selezionati” dal menu a tendina in cima alla pagina Gestisci i resi.

Puoi aggiornare le tue impostazioni in modo che le e-mail di notifica contengano i link per autorizzare, chiudere o rispondere alle richieste di reso; inoltre, puoi scegliere di autorizzare automaticamente tutte le richieste di reso. L’autorizzazione automatica è consigliabile se per qualsiasi motivo dovessi assentarti e non poterti occupare della tua attività. Maggiori informazioni.

Durante la procedura di autorizzazione, ti verrà chiesto di utilizzare il numero di autorizzazione reso di Amazon o di inserire un numero personalizzato. L’acquirente potrà trovare i numeri di autorizzazione reso sia nella stessa autorizzazione che nell’etichetta di reso generata da Amazon.

Ti verrà quindi chiesto di selezionare un indirizzo. Potrai scegliere di usare uno dei due indirizzi precedentemente salvati o di aggiungerne uno nuovo.

Avrai inoltre la possibilità di usare un’etichetta per il reso generata da Amazon o caricarne una personalizzata. Scegliendo la prima opzione, Amazon invierà all’acquirente un’etichetta non prepagata per il reso sulla quale sarà indicato l’indirizzo predefinito per la restituzione.

 

Chiudere la richiesta di reso

Chiudi la richiesta di reso se intendi offrire un rimborso senza chiedere la restituzione degli articoli o se decidi di non accettare un reso (per esempio, se la richiesta non è in linea con i termini previsti dalla politica dei resi di Amazon).Seleziona il motivo della chiusura e aggiungi una nota per l’acquirente. Una volta chiusa la richiesta, Amazon invierà all’acquirente un messaggio contenente il motivo della chiusura. Anche il cliente può chiudere una richiesta di reso; in questo caso, ti invieremo una notifica via e-mail.

Per incoraggiare gli acquirenti ad acquistare con fiducia dai venditori, crediamo che sia importante fornire loro un servizio eccellente durante la procedura per la gestione dei resi. Se il costo di un reso (tuo o dell’acquirente) supera il valore dell’articolo originale, valuta la possibilità di contattare l’acquirente per proporgli di tenere l’articolo originale e di ricevere comunque un rimborso completo. Se non intendi offrire all’acquirente la possibilità di tenere l’articolo originale e se l’acquirente dovrà sostenere costi di spedizione per la restituzione del prodotto di importo pari o superiore al valore dell’articolo, ti consigliamo almeno di contattare l’acquirente per verificare che sia informato di tali costi e, se possibile, per offrirgli crediti, incentivi (come una tariffa di spedizione agevolata) o entrambi per migliorare la sua esperienza di acquisto.

 

Emettere un rimborso

Puoi procedere con il rimborso dopo aver ricevuto il prodotto oppure immediatamente, se consenti all’acquirente di tenere l’articolo. Se desideri la restituzione dell’articolo, ti consigliamo di aspettare di riceverlo prima di effettuare il rimborso, in modo tale da valutarne le condizioni.

Contattare l’acquirente

Invia un’e-mail all’acquirente per discutere del problema e trovare una possibile soluzione. Per maggiori informazioni su una richiesta di reso specifica, clicca su Leggi dettagli reso e cronologia ordini nella richiesta di reso.

 

 

 

Il mio consiglio per gestire i resi Amazon

 

Il mio consiglio per gestire i resi di Amazon

 

Su grandi volumi, la gestione dei resi può essere problematica. Sarebbe meglio intervenire in anticipo per evitare che accada.

Le cause più comuni possono essere:

  • una descrizione ambigua;
  • una foto incorretta;
  • un prezzo per unità quando il cliente si aspetta una confezione multipla;
  • l’imballo non perfettamente “a prova di corriere”;
  • disguidi interni tra il magazzino e la contabilità.

In questi casi occorre intervenire a monte, individuando le criticità e stabilendo dei protocolli precisi per evitare il ripetersi di queste situazioni.

Puoi fare tutto internamente. Ma se non hai tempo, o ti occorre un supporto extra avrai bisogno di un e-commerce manager come me. Puoi contattarmi qui.
Daniele Misto
Seguimi

Daniele Misto

eCommerce Manager at www.danielemisto.com
Aiuto aziende ed imprenditori a vendere online con più profitto. Lo faccio aumentando la visibilità del brand, introducendo il catalogo prodotti in nuovi mercati ed ottimizzando i processi interni (amministrazione, magazzino, logistica, customer care). In due parole sono un e-commerce manager. Utilizzo nelle mie strategie i marketplaces italiani ed esteri, sales funnel, social media marketing, videomarketing, BOT, email marketing, sms marketing.
Daniele Misto
Seguimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *