L’ecommerce cambia le regole del mercato auto

E-commerce e mercato dell’auto: come cambiano le regole

E-commerce e mercato dell’auto: come cambiano le regole

La digitalizzazione sta cambiando anche il mercato dell’auto che fino ad ora era rimasto completamente escluso da questo settore.

Le notizie che fanno pensare a un imminente cambiamento del settore sono sostanzialmente due: la prima riguarda un investimento di 10 milioni di dollari (compiuto da due fondi europei) su MotorK, un’azienda italiana che ha sviluppato piattaforme digitali per la vendita di automobili; la seconda è il debutto del marchio Alfa Romeo con un negozio online all’interno di Alibaba con numeri da capogiro. All’apertura, nei primi 30 secondi ha venduto più di 350 Alfa Giulia “Milano” e 60 Giulia “Quadrifoglio Verde“.

La BMW, invece, ha lanciato nel Regno Unito (e presto anche in Cina) uno strumento che permette la configurazione dell’automobile e l’acquisto in ogni momento della giornata.

In Cina i concessionari vendono direttamente tramite WeChat, assistendo i clienti ad ogni passo.

Insomma le auto si vendono già su internet, ma si mantengono i punti vendita tradizionali poiché il test drive è ancora un passaggio obbligato per molti clienti.

Anche per il settore automobilistico, adeguarsi al mercato digitale e fornire sempre un numero maggiore di opportunità agli e-shopper, sta diventando un passaggio obbligato, sia il mercato delle auto nuove sia quello delle auto usate.

Carvana.com, un rivenditore degli USA, ha messo a punto una piattaforma che permette la visione di qualsiasi dettaglio, anche il più piccolo e insignificante. Questo ha fatto crescere notevolmente il numero di acquirenti che hanno visto nella piattaforma tre cardini molto importanti del commercio: trasparenza, servizio e tecnologia.

Chi vuole restare competitivo sul mercato deve obbligatoriamente entrare nel mondo dell’e-commerce e sfruttare tutti gli strumenti possibili.

I tempi e le necessità dell’utilizzatore dei servizi legati alle automobili, stanno cambiando in tutto il mondo e solo un’adeguata strategia digitale permetterà di mantenere elevato il servizio di vendita e di assistenza in ogni parte del mondo.

Se un sistema di vendita tradizionalmente offline, si sta rinnovando per andare incontro alle esigenze del nuovo popolo di acquirenti “nativi digitali“, non c’è da stupirsi che il resto dei settori sia già online da tempo. Ignorare questo cambiamento significa andare incontro al futuro senza prospettive di sussistenza e di crescita.

Le competenze di un e commerce manager possono essere la chiave per affrontare le sfide ed i cambiamenti che occorrono per portare online il tuo business.

Fonte: Startup business

Daniele Misto
Seguimi

Daniele Misto

eCommerce Manager at www.danielemisto.com
Aiuto aziende ed imprenditori a vendere online con più profitto. Lo faccio aumentando la visibilità del brand, introducendo il catalogo prodotti in nuovi mercati ed ottimizzando i processi interni (amministrazione, magazzino, logistica, customer care). In due parole sono un e-commerce manager. Utilizzo nelle mie strategie i marketplaces italiani ed esteri, sales funnel, social media marketing, videomarketing, BOT, email marketing, sms marketing.
Daniele Misto
Seguimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *